GOLA HUNDUN

 URBAN MANIFESTO

 

URBAN MANIFESTO 

CORTE ZAVATTINI 31_Cesena 

Ex-Zuccherificio_Cesena

Comune di Cesena

MiBAC

Regione Emilia-Romagna

Energie Diffuse

Università di Bologna - Dipartimento di Architettura Sede Cesena

AMACI Giornata del Contemporaneo

#Cristallino18

#ViePeriferiche 

Nell’ambito del Festival Cristallino 2018 lo street artist Gola Hundun realizzerà due interventi, diretti a sottolineare la confluenza di elemento naturale e spazio urbano. Il primo intervento dal titolo “Diramazioni” si terrà da venerdì 5 a domenica 7 ottobre durante lo Street Art Festival collegato all’11^ Festival Internazionale del cibo di strada. Si tratterà di una installazione collettiva, alla quale il pubblico è invitato a partecipare. Più corposo invece l’intervento che l’artista realizzerà nella piazza Corte Zavattini a Cesena, legato al progetto di riqualificazione urbana in connessione con il nostro patrimonio culturale che è al centro di questa edizione di Cristallino. Da giovedì 11 ottobre una serie di opere di street art realizzate da Gola saranno destinate a ridisegnare il paesaggio delle aree limitrofe al fiume. Soggetti naturalistici propri dell’ecosistema fluviale sconfineranno nelle pareti degli edifici degli spazi pubblici dell’Ex-Zuccherificio. Il pubblico avrà la possibilità di assistere in diretta all’esecuzione dei murales con una festa finale che coinvolgerà tutta la cittadinanza, sabato 13 ottobre, in occasione dell’inaugurazione della mostra Vie Periferiche negli spazi della galleria Corte Zavattini 31. 

GOLA HUNDUN

Nato a Cesena nel 1982, è uno street-artist che lega la sua ricerca alla natura, sia tematicamente quanto visivamente, riflettendo sul complesso rapporto tra uomo e biosfera. Più che di uno studio possiamo parlare di una vera e propria tensione innata: ancor prima degli studi presso il Liceo Artistico di Ravenna, già all’età di dodici anni inizia la sua attività di street-artist, sperimentando dapprima la tecnica del lettering sui muri della sua città, per poi rivolgersi a quella ricerca illustrativa e pittorica che lo accompagnerà e si evolverà nel corso di tutta la sua attività. Successivamente si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Bologna, dove consegue la laurea nel 2006. Nel 2004 si trasferisce a Barcellona, dove vive e lavora. E’ proprio qui che viene influenzato dagli artisti locali che operano nell’ambito della street art, lasciandosi coinvolgere e convincere a riprendere la sua originaria attività di artista muralista. Il primo decennio degli anni 2000 rappresenta per lui un periodo di ricerca e di crescita che lo vede muoversi tra Italia, Spagna e tutta Europa, fino al 2010, quando trascorre un semestre di residenza in Quebec. Da lì la sua attività si espande in senso globale portando la sua presenza in Brasile (2010), Palestina (2011), Russia e Giappone (2012), Kazakistan (2013) e U.S.A. (2014). L'universo delle sue immagini contiene sempre un'interpretazione di tipo allegorico e racchiude molti input che vanno dall'arte sacra alla zoologia, dall'arte psichedelica a quella tipica delle molte culture che ha incontrato durante i suoi viaggi in tutto il mondo. Da un punto di vista più tecnico. la sua tecnica è caratterizzata da un approccio maggiormente gestuale, contraddistinto da un costante contrasto tonale tra tinte rosse e verdi. Il rosso rappresenta il colore del fuoco, delle multinazionali o comunque viene identificato come il colore del pericolo e delle emozioni forti. Il verde è ovviamente il simbolo delle foglie e della natura in generale. Oltre alla sua attività di pittore, Gola Hundun crea anche installazioni pubbliche che incorporano fibre, piante viventi, musica e spettacoli dal vivo.

CRISTALLINO

LUOGHI PER LE ARTI VISIVE

contatti

Segui CRISTALLINO

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon
  • Grey Instagram Icon
  • Grey YouTube Icon